Engineered For Your Success

27.03.2022

Un'azienda produttrice di sidro di mele aumenta la produzione grazie alla pressa a nastro

Grazie all'installazione di una pressa a nastro efficiente e facile da usare, un'azienda produttrice di sidro di mele con sede nello stato di New York ha triplicato la produzione e dimezzato il personale in meno di due anni.

 

Minard Farms Beverage Company Inc. è un mulino per sidro a conduzione familiare giunto ormai alla sua quinta generazione. Si estende su 320 acri ed è situato nel cuore del paese delle mele, nella Valle del fiume Hudson, Clintondale, New York. Minard Farms estrae il sidro da una miscela di diverse varietà di mele maturate sugli alberi e raccolte a mano, non utilizza mai frutta caduta a terra. La pressatura avviene sempre in loco nel frutteto ed è realizzata con una miscela di diverse varietà di mele attentamente selezionate, che garantisce un sapore, una dolcezza e un colore sempre di alta qualità. Per il suo sidro, Minard Farms utilizza la tecnica della pastorizzazione flash oppure lo tratta con raggi UV, a seconda delle esigenze del cliente. 

Il sidro di Minard Farms contiene come unico conservante il sorbato di potassio, in percentuale inferiore a un ventesimo dell'1%, e viene lasciato fermentare per un periodo di otto settimane. Ha ottenuto la certificazione Kosher (Vaad Hakashrus di Crown Heights) e la licenza per essere smerciato a New York e in Connecticut. Il prodotto ha ottenuto inoltre la certificazione HACCP (Hazard Analysis Critical Control Points - sistema di analisi dei rischi e controllo dei punti critici), ma bisogna sottolineare che era stato predisposto un piano HACCP già 1 anno prima che la Food and Drug Administration (FDA) stabilisse i requisiti di sicurezza.

L'azienda produce poco meno di 4 milioni di litri di sidro all'anno. Il sidro viene confezionato nello stabilimento e utilizzato per due scopi principali. Da una parte, il prodotto fresco viene inserito in confezioni da 4 litri, 2 litri e mezzo e 1 litro. L'altra parte dell'attività commerciale riguarda la fermentazione, con la quale si ottiene il sidro alcolico mediante qualche tipo di processo di distillazione. In questo caso, il sidro viene spedito all'autocisterna direttamente dalla pressa. 

Minard Farms estrae il sidro da una miscela di diverse varietà di mele maturate sugli alberi e raccolte a mano, non utilizza mai frutta caduta a terra. Minard Farms estrae il sidro da una miscela di diverse varietà di mele maturate sugli alberi e raccolte a mano.

La sfida

In precedenza, l'azienda utilizzava un metodo tradizionale di pressatura delle mele. "Avevamo una macchina orizzontale che andava riempita di frutta macerata", racconta Fred DeMaio, Vicepresidente di Minard Farms Beverage Company. "Si trattava di un processo di lavorazione in lotti. Alla fine di ogni ciclo, bisognava scuotere i sacchetti per estrarre la purea ed era un'operazione molto faticosa. La macchina che avevamo installato ci consentiva di produrre meno di 4.000 litri all'ora",

inoltre era enorme e per farla funzionare era necessaria una gran quantità di personale, di solito quattro uomini per turno. In aggiunta, dopo ogni turno, erano necessarie circa quattro ore di lavoro manuale per pulire l'attrezzatura. 

"Alla fine di una giornata di 8-10 ore lavorative, erano tutti stanchi morti", afferma DeMaio. "La pressa occupava gran parte della sala. Era fatta di carbonio e acciaio ed era idonea a essere utilizzata in un ambiente adibito alla produzione alimentare. Molti agricoltori hanno utilizzato questo tipo di pressa per svariati anni". 

La soluzione

DeMaio si mise alla ricerca di nuove tecnologie e scoprì la pressa a nastro Flottweg.  "Ho fatto alcuni semplici calcoli pensando a una pressa a nastro in cui il processo è continuo", dice. "Ho iniziato a studiare le tecnologie disponibili. Credo che i produttori principali utilizzino tre o quattro tipi di pressa a nastro. Flottweg vanta la storia più lunga e il maggior numero di successi. Che si tratti di estrarre il succo dalla frutta o i solidi dai liquami, Flottweg dispone della migliore tecnologia e del miglior servizio assistenza. Ce ne siamo accorti subito". 

DeMaio dice che le opzioni offerte da Flottweg non erano quelle meno costose, ma dopo aver discusso a fondo la questione e aver limato alcuni dettagli, il prezzo è diventato interessante se messo a confronto con i vantaggi che avrebbero acquisito: il risparmio in termini di manodopera e la facilità d'uso.  "La cosa ancora più interessante era lo spessore dell'azienda", afferma. "Il loro servizio assistenza e le loro conoscenze sono di livello elevato. I loro ragazzi ci hanno spiegato nei dettagli i pro e i contro delle presse a nastro". 

Durante il primo anno di utilizzo della pressa a nastro Flottweg, Minard Farms ha triplicato la propria resa e ridotto la manodopera del 50%, recuperando il costo della pressa a nastro con i risparmi ottenuti entro i primi 12 mesi, dice DeMaio. 

"Grazie a questa nuova tecnologia, abbiamo un unico operatore che gestisce la pressa e un altro operatore che gestisce il flusso delle mele", ha spiegato DeMaio. "Un dipendente controlla il processo effettivo per garantire che l'attrezzatura funzioni correttamente. Non è più necessaria una massiccia presenza fisica nell'ambiente. Alla fine del ciclo, questi ragazzi hanno ancora molta energia per procedere alla pulizia, che ora richiede solo due ore invece di quattro. Questa è una cosa buona sia per il morale che per la produzione. Produciamo ancora meno di 4.000 litri all'ora, ma alla fine del ciclo sono tutti soddisfatti. Quando usavamo la vecchia tecnologia, il tasso di fidelizzazione dei dipendenti era basso e anche il morale era basso".

DeMaio afferma che la pressa ha influito anche sull'aspetto estetico.  "È più facile da pulire perché è interamente in acciaio inossidabile", dice. Quando abbiamo fatto questo cambiamento, abbiamo rimosso dal processo tutto l'acciaio al carbonio. La pressa Flottweg è in acciaio inossidabile e lucida, quindi ha un bell'aspetto e i ragazzi sono più invogliati a prendersene cura. Finora sono trascorse due stagioni e i ragazzi sono davvero orgogliosi di lavorare nei nostri locali". 

Un ulteriore vantaggio è la funzione Clean in Place (CIP) integrata. "Possiamo agganciare la camera di pulizia alla pressa, in modo che funzioni e pulisca praticamente da sola", afferma DeMaio. "La vecchia pressa non aveva alcuna funzione CIP. Questa macchina doveva essere pulita e igienizzata a mano. Essendo così grande, la spazzolatura degli angoli e delle fessure della vecchia pressa era molto laboriosa e richiedeva molta attenzione, molto impegno e molto lavoro. Mantenerla pulita era una vera impresa. La nuova pressa Flottweg invece è sempre pulita e lucida".

 

Le mele vengono pressate e schiacciate e il liquido viene separato dalla pelle e dai semi. Dopo l'estrazione del liquido, il resto del materiale viene trasferito in un dumper e quindi riciclato per ricavarne mangime per bovini.

La pressa a nastro Flottweg La pressa a nastro Flottweg

Il risultato

Minard Farms ha utilizzato le attrezzature Flottweg per due interi anni. "Non c'è stato alcun tipo di problema", afferma DeMaio. "Abbiamo avuto qualche difficoltà, ma le sfide sono nella natura delle cose. Il team tecnico Flottweg del Kentucky è facilmente raggiungibile e interviene sempre prontamente per aiutarci a risolvere i problemi. Abbiamo apportato un paio di miglioramenti e anche per questi abbiamo utilizzato le attrezzature Flottweg. I tecnici mi hanno aiutato molto nell'individuare ciò di cui avevamo bisogno, così siamo riusciti a ottenere il giusto tipo di attrezzatura".

DeMaio spiega che l'apparecchiatura viene ingrassata regolarmente, ma per il resto richiede poca manutenzione. Inoltre, la macchina è dotata di funzioni di sicurezza.  "Quando tutto è pronto, non abbiamo praticamente nulla di cui preoccuparci", dice. "Il nastro è retrattile e, se per qualsiasi motivo dovesse andare troppo oltre il percorso prestabilito, esiste una funzione che lo arresta. Con la vecchia tecnologia, capitava che il nastro si inceppasse e si danneggiasse, e non c'era nulla da fare, tranne che mettere un operatore a controllarlo. Ciò ci consente di risparmiare ancora di più, perché non abbiamo bisogno che ci sia una persona seduta lì a fare da babysitter al nastro". 

DeMaio dice che i componenti elettrici e di comando sono stati montati facilmente e l'installazione è stata realizzata in house. "La documentazione in dotazione era estremamente dettagliata, un'altra caratteristica interessante", afferma DeMaio. 

Il business del sidro di mele è stagionale. Il periodo di alta stagione è da settembre a dicembre, e la pressa a nastro di Minard Farms è in funzione ogni giorno, tranne la domenica, su turni di 10 ore. Durante il periodo di bassa stagione, lavora da due a tre giorni a settimana e, occasionalmente, quattro giorni a settimana con turni di otto ore. Con l'implementazione della nuova tecnologia Flottweg, l'azienda produttrice di sidro di mele ha un ampio margine di crescita. "Questa pressa ha probabilmente una portata di circa 15 milioni di litri all'anno, quindi stiamo sfruttando solo un quarto della sua capacità", afferma DeMaio. "Potremmo stabilire un secondo turno se necessario, abbiamo dei dipendenti che vorrebbero lavorare in quella parte dell'impianto. Non ci sono dubbi sulla durata della macchina e sulla sua capacità di gestire quantitativi supplementari". 

Informazioni sull'autore

Jon Kingston

Jon Kingston ha 40 anni di esperienza nel settore della lavorazione di alimenti e bevande e nell'ambito della tecnologia di separazione. 

  Vai al modulo di contatto   +39 051 60545 11   Contacts worldwide